31 marzo - 22 giugno 2018

I HAVE A DREAM

LA LOTTA PER I DIRITTI CIVILI DEGLI AFROAMERICANI

DALLA SEGREGAZIONE RAZZIALE A MARTIN LUTHER KING

1/10

In occasione del cinquantenario dell’assassinio di Martin Luther King, la mostra racconta la condizione dei neri nelle campagne e nelle città degli Stati Uniti tra la fine della Guerra Civile Americana e gli anni '60 del Novecento, soffermandosi in particolare sugli eventi che portarono al Civil Rights Act del 1964 (che pose fine a ogni forma di discriminazione basata sulla razza, il colore della pelle, la religione, il sesso o le origini in ogni aspetto della vita pubblica) e al successivo Voting Rights Act  del 1965 (che restaurò la tutela del diritto di voto a tutti i cittadini americani). Rivolta al grande pubblico e alle scuole, l’esposizione si compone di circa 200 immagini (di cui oltre 60 stampate e le altre a monitor), tra cui le opere di alcuni dei più grandi fotoreporter statunitensi, provenienti dagli Archivi di Stato americani Library of Congress e National Archives and Records Administration.

L’esposizione fa parte del progetto History & Photography, che ha per obiettivo raccontare la Storia con la Fotografia (e la Storia della Fotografia) valorizzando e rendendo fruibili al grande pubblico e ai più giovani gli archivi storico fotografici italiani e internazionali pubblici e privati. Alle scuole sono proposte visite guidate, foto-proiezioni dal vivo e l’innovativa possibilità di utilizzare in classe per fare lezione le immagini della mostra (anche una volta terminata) tramite un link riservato e una password a tempo – una soluzione inedita per rendere concreto il concetto di scuola digitale e connessa

 

 

Foto di:

Library of Congress

National Archives and Records Administration

Archivi Vari

A cura di:

Alessandro Luigi Perna

 

Per il progetto:

History&Photography

Una produzione di:

Eff&Ci - Facciamo Cose

dal libro firme

"Very well done! Thank you"

 

"Per non dimenticare mai!"

 

"Mi ha emozionato"

 

"Frammenti di orrore che speriamo non torni più. Mostra strabiliante che apre gli occhi e fa esplodere il cuore"

"Una bella iniziativa. Complimenti"

 

"Mostra molto interessante che mi ha fatto pensare tantissimo sull’argomento. È una cosa davvero terribile quella che è successa negli Stati Uniti solo qualche anno fa. Queste fotografie sono molto emotive e ti fanno capire molte cose"

 

"Complimenti … anche per l’opuscolo di accompagnamento delle 60 foto (ce ne vorrebbero di più): fa ricordare e/o conoscere fatti dimenticati e/o ignoti"

 

"Mostra molto interessante, scelta delle foto precisa e coerente. Complimenti"

 

"Bellissime fotografie e grazie per le dettagliate didascalie che aprono ricordi e memoria"

 

"Grazie per aver ricordato attraverso il racconto fotografico questo spaccato di storia, così attuale, ma di cui in Italia si parla così poco. Bella la scelta delle foto"

 

"Straordinaria, coinvolgente"

 

"Incredibile testimonianza di un momento storico terribilmente unico"

 

"Bellissima mostra, come tutte!"

 

"Come al solito, tutto molto interessante"

 

"Una bellissima serie di fotografie, illuminanti"

 

"Bellissima mostra, con un tema purtroppo noto, quello dell’apartheid. Complimenti per l’allestimento"

 

"Interessante ed emozionante. Grazie"

 

"Mostra molto interessante, che riempie i tanti buchi nella mia formazione scolastica"

 

"Mostra strabiliante e ricca di accorgimenti sulla vita comune delle persone ingiustamente discriminate. Oltre ad un arricchimento della mia cultura a proposito della segregazione, questa mostra mi è stata davvero utile per la mia tesina di terza media"

 

"Grazie per il vostro tempo, per averci ricordato quello che c’era prima di noi attraverso immagini di storie vere che speriamo non ricapitino più. Baci da Novara"

 

"Mostra molto emozionante e commovente, rispecchia il clima di tensione ma anche di coraggio e conquista di quegli anni che segnarono la storia del mondo"

 

"Bellissima mostra, appassionante, commovente, necessaria per ricordare. Grazie"

 

"Come sempre la mostra è interessantissima, con le immagini e le informazioni mette in luce aspetti sconosciuti di eventi importanti da non dimenticare mai"

 

"Una finestra su uno spaccato storico non ancora adeguatamente sviluppato, in particolare da noi, in Italia. Un repertorio prezioso anche dal punto di vista linguistico"

 

"Nonostante tutto anch’io I Have a Dream. Grazie per averlo ricordato"

 

"Non perdiamo di vista il sogno. Mai"